Una mattina a Lugo con il NO-MATRIX contestando Errani & C.

comizio Errani e C a Lugo 17mag2014 ft4 mod comizio Errani e C a Lugo 17mag2014 ft5mod comizio Errani e C a Lugo 17mag2014 ft1

Stamattina verso le 10 ero in piazza a Lugo sotto il Pavaglione accompagnato da mio figlio quasi quindicenne. Non sapevo che sarebbero arrivati Vasco Errani, Debora Serracchiani a sostenere la candidatura a sindaco del Davide Ranalli del P.D. La mattinata ha avuto due momenti significativi uno bello ed uno brutto. Il primo è stato di incontrare tante persone, di tutte le età a cui io e mio figlio andavamo incontro “elezioni del sindaco del 25 maggio, Donati è la nostra candidata ed io mi come consigliere” poi  intrattenevamo 2 chiacchiere sulla paventata chiusura dell’ospedale lughese e sul previsto impianto trattamento ceneri per produrre il mattone Matrix di Conselice. Momenti positivi e costruttivi perché con i cittadini abbiamo avuto approcci utili basati sul civile confronto; includo anche coloro che non prendevano il depliant pubblicitario con il programma. Ad ognuno le sue opinioni, che vanno comunque e sempre rispettate quando sono rispettose.

I momenti brutti sono quelli successivi. Comincia a parlare Errani, tra il pubblico vedevo 3 ragazzi che tenevano due striscioni arrotolati. Venivano redarguiti da un omone con una enorme pancia; mi avvicino chiedendo loro se fossero del Comitato NO MATRIX, la mia intuizione era corretta: “sì siamo noi”, aggiungo “se volete vi do una mano a srotolare e tenere lo striscione”, “ sì grazie, bravo” mi risponde con entusiasmo uno dei tre e ci allontaniamo trovando lo spazio per aprirlo. Così abbiamo fatto. Ecco le foto. Voi direte il brutto dove sta? Sta nel fatto, se osservate bene le immagini, che dopo lo srotolamento dei due striscioni subito 4-5 persone, ciascuna con una bandiera del PD in mano di sono messi tra i nostri ed il palco dei comizianti, in questo modo impedendo ai politici ed al pubblico (non molto numeroso, un centinaio di persone) di leggere e considerare la nostra protesta. Ho sentito anche bugie dal palco. Ad un certo punto Errani ha detto “non serve urlare in pazzia se poi si sta con la destra”. Vi assicuro che nessuno urlava, nessuno, anche se vi confesso che tanto avrei voluto farlo ma contro l’amplificazione dei microfoni non si può nulla, anche perché l’amico del NO MATRIX mi aveva detto che preferivano non dire nulla, fare in sostanza una protesta silenziosa. Un’altra bugia l’ho sentita dalla Serracchiani, la quale arringando il pubblico ha detto “venendo qui, dopo aver parcheggiato, ho visto il camion dei 5 stelle in cui c’era scritto NOI CONTRO DI VOI”. Bugia clamorosa perché i militanti del gruppo mi avevano mostrato il volantino in distribuzione dove c’era scritto (l’ho letto con i miei occhi) “ O NOI O LORO”, cosa ben diversa.

Infine la spiegazione del fatto che i 4-5 militanti del P.D. si frapponessero agli striscioni del NO MATRIX l’ho avuta passando vicino ad uno di loro “alla nostre manifestazioni nessuno deve venire a romperci i coglioxx”.

P.S.: gli striscioni riportavano “INCENERITORI E MATRIX: BASTA INTERESSI PRIVATI – RISPETTO PER LA SALUTE E AMBIENTE” (quello che abbiamo sorretto io e mio figlio a turno); l’altro “15 ANNI DI ERRANI: AMBIENTE E SANITA’ PREDE DEL MALAFFARE?”

 

Una mattina a Lugo con il NO-MATRIX contestando Errani & C.ultima modifica: 2014-05-17T19:21:13+00:00da plcrasti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento