Una bella notizia quella di NICLA CIONI eletta a segretaria provinciale di Bologna della Lega Nord!!

nicla cioni,lega nord bologna,lega bologna,bologna,congresso provinciale bolognaHo avuto la fortuna non solo di lavorare politicamente con NICLA, durante l’ultima recente campagna elettorale (2011) ma mi ha anche aperto le porte di casa assieme allo splendido padre VITTORIO e tutta la sua famiglia. Un ottimo pasto dopo una mattina al banchetto di via Mengoli angolo via Pizzardi. Il padre di Nicla è uno dei leghisti bolognesi di più antica data se non “il più” anziano. Nella loro casa ho respirato un aria di semplicità, onestà e chiara volontà di prodigarsi per il movimento politico Lega Nord. Vittorio mi ha mostrato tutti i “santini” delle passate campagne elettorali fino a 20 anni indietro. Oltre al banchetto – palestra di vita politica a contatto con la gente – abbiamo ancora lavorato insieme riempiendo le buchette di materiale informativo per amministrative 2011…il bello di tutto che sia io che Nicla sapevamo di avere poche, rare se non..nessuna chance di essere eletti in comune (lei era candidata anche in q.re San Vitale) e facevamo campagna elettorale distribuendo entrambi i reciproci “santini” elettorali. Per onestà devo dirvi che non tutti i candidati hanno agito così, alcuni hanno rischiato di litigare e di far scattare una malsana competizione all’interno del movimento (il commissario poteva fare qualcosa invece di lasciarci allo sbando…). Infine devo un ultimo grazie a Nicla per avermi fatto delle foto (eravamo alla “montagnola”) – rendendomi più accettabile – che ho utilizzato per la propaganda elettorale. Grazie Nicla e grazie Vittorio! Complimenti per la tua elezione, son certo che con la tua onestà e correttezza saprai fare meglio e bene, auguri di buon lavoro.

vittorio cioni,lega nord bologna,lega bologna, congresso provinciale bologna

Una bella notizia quella di NICLA CIONI eletta a segretaria provinciale di Bologna della Lega Nord!!ultima modifica: 2012-03-26T14:42:43+00:00da plcrasti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento