COMUNICATO di Simonetta Mingazzini

Mi unisco appieno al senso del COMUNICATO pubblicato di seguito.

firmato Pietro luigi Crasti

(Presidente “UNITI per CAMBIARE”)

foto Simonetta_sotto albero.jpg

LA ‘PARTITA’ NON E’ CONCLUSA

 

Si legge sulla stampa dell’esultanza di Mariani e del sindaco Borghi, dopo il consiglio comunale di lunedì sera a Dozza.

Se in quella sede le norme sono state volutamente lette così come loro hanno voluto, per far sì che Mariani mantenesse la sua poltrona al Circondario, non abbiamo difficoltà a riconoscere di avere perso il primo round in sede locale.

D’altronde è dal 2004 che l’amministrazione comunale ostacola in ogni modo la minoranza e non ce ne siamo stupiti: la frequentazione dell’ufficio del Segretario comunale, da parte di Mariani, ed il silenzio del presidente del consiglio comunale, facevano già presumere l’esito della nostra richiesta: cestinata.

Sappiano però il Mariani e Borghi che, contrariamente a quanto pensano, ad oggi la partita non è affatto conclusa: si è già spostata su tavoli di maggior respiro nazionale e quindi non è dato per scontato il risultato finale.

Mariani era stato eletto al Circondario da tutto il Gruppo della Lista Civica Uniti per cambiare. Poi si è verificato che lui ha personalmente intrapreso percorsi e iniziative politiche senza più condividere obiettivi, informazioni, confronti con chi lo aveva eletto. Là dove oggi siede non ci rappresenta, mentre la legge richiede che invece “permanga la fiducia”, “senza ingerenze della maggioranza”. Le norme sono chiare. Oscuro e discutibile è invece il sodalizio Mariani-Borghi-segretario comunale che hanno fatto incontri e studiato per giorni e giorni al fine di scovare, a tutti i costi, appigli e pretesti giuridici per disapplicare le norme che la Regione ha specificamente approvato per disciplinare le garanzie delle minoranze al Circondario.

 

3 dicembre 2009

 

Silvia Bendanti

Simonetta Mingazzini

Ivan Cavini

Consiglieri della Lista Civica UNITI PER CAMBIARE

 

COMUNICATO di Simonetta Mingazziniultima modifica: 2009-12-03T13:33:13+00:00da plcrasti
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “COMUNICATO di Simonetta Mingazzini

  1. Spero di cuore sia giusta convinzione ma, aime la credo poco possibile. Come la Mingazzini ha giustamente scritto il Sindaco, Mariani ed il segretario hanno ben concertato con appigli e pretesti giuridici – L’INCIUCIO -per disapplicare le norme regionali e disciplinare le garanzie nella minoranza ed è ben avvalorato dal bieco comportamento tenuto appunto quella sera appunto dal segretario che ha cosi esortito – NOI SIAMO LA MAGGIORANZA E FACCIAMO COME ABBIAMO DECISO – e proprio questa determinazone mi porta a pensare questi siano in una botte di ferro, che spero sia forata perchè è veramente ANTIDEMOCRATICO. Per questo a mio avviso farei immediatamente una riunione con il sig. Mariani come chiedono anche i suoi sostenitori del PDL – Carapia – e sviscerare il problema nato con il suo comportamento.

  2. Per fugare ogni dubbio sullo spessore della diatriba, mi è bastato leggere il comunicato della Vs ex candidata a sindaco, benedetto da plc, il quale, come dire…ne certifica la valenza.
    Fa sorridere il rilevare come i grandi proclami elettorali, quelli che parlavano di lottare per cambiare il sistema politico dozzese, da dentro in caso di vittoria e da fuori in caso contrario, si siano ridotti ad una lotta per uno scranno in Circondario. Pare quasi che a Dozza l’unico problema rimasto sia Mariani. Che fortuna avete voi: evidentemente la viabilità funziona, le case popolari ci sono per tutti gli italiani, la scuola funziona, la disoccupazione non esiste, la clientela ed il voto di scambio del centrosinistra sono debellati, non avete problemi con extracee che distruggono bar e picchiano donne, la promozione turistica di Dozza va a gonfie vele, le attività produttive gioiscono, l’agricoltura gode… Beh, se le cose stanno così allora avete ragione, l’unico problema ve lo da quell’imbecillotto di Mariani che non ha ancora capito con chi ha avuto a che fare da un po’ di tempo a questa parte. Comunque se il fine di qualcuno di voi è quello di far sorridere, a Imola e dintorni ci sta riuscendo benissimo e sopratutto trasversalmente.

    Per concludere vorrei ribadire un concetto che ho espresso ma che è stato travisato:
    se andate a spulciarVi un mio passato intervento dicevo che per ascoltare due campane era del caso di sentire quella di Mariani, non ho parlato di incontro pubblico, non sono io a poter decidere per Mariani. Peraltro in un intervento di risposta è stato nominato Carapia a proposito di questo: vorrei ricordare che io e solo io sono responsabile delle mie parole e, a differenza di altri, non necessito di tutor.
    A proposito…ma la vostra non doveva essere una civica slegata dai partiti? E allora cosa ci fa il simbolo degli amici della Lega sulle vs pubblicazioni? Fa forse parte della new-age crastiana?

    Io e i miei colleghi di centrodestra al Circondario vi auguriamo buon lavoro.

  3. Ottimo, proprio ciò che chiedevo per fugare ogni dubbio sulle varie lealtà.
    Se poi qualcuno ha capito male, mi devrà scusare perchè la terza media mi ha dato questa cultura.
    Certamente parlo a nome mio ed ho pensato e chiesto un incontro chiarificatore con le parti incolpate.
    Purtroppo però, visto che non sono niente ma solo un elettore e lettore del blog di Crasti, non posso che limitarmi a dare questo spassionato consiglio.

  4. che dire ragazzi?
    Non penso sia una bella figura vedere uno che si aggrappa alla sedia a tutti i costi.
    Tanto comunque chi mai può mandare via Mariani dal posto di consigliere comunale? Ne sò poco di politica ma credo nessuno, visto che è stato eletto dal popolo (anche se questa parola è fuori moda). Con questo cosa voglio dire? Che faccia quello che deve fare come consigliere comunale e lasci perdere il resto, cosa importa il circondario è una struttura destinata ad essere cambiata, forse a sparire anche.

  5. posso dire la mia?

    Ho sempre votato PdL ma con Fini che fà casini ed i casini in cui si trova il rappresentabnte del PdL a Dozza mi sà che voterò Lega?
    Mi spiegate una cosa (mi riferisco ad atawalpa) ma perché prendi in giro un partito come la Lega visto che è una forza di governo e quindi tua alletata o forse fai come Mariani dici di essere di destra e poi vai d’accordo con il PD.

    Guardate che la gente và in confusione quando vede destra e sinistra che vanno d’accordo, mantenete il timone della vostra politica, distinguetevi.
    scusa atawalpa, nulla di personale, il mio era solo un contributo di idee poi fai come ti pare, non me ne intendo di politica, solo così ogni tanto leggo e vado su internet.

    ciao a tutti da Toscanella !!!!!!

  6. certo che se fosse vero quello che cìè scritto qui sopra, cioé che il sindaco con Mariani ed il segretario avrebbero lavorato per scovare argomenti a favore di Mariani siamo allo “scandalo degli scandali di Dozza”.

    se c’è qualche impiegato che ha visto questo perché non lo conferma?

    Sarebbe come se fosse stato visto BERSANI, segretario del PD andare a palazzo Grazioli da Berlusconi e giorni dopo al Parlamento vedere il governo che appoggia una progetto di legge del PD.

    ….mah….non ho parole

  7. Per Coraci: mai stato democristiano, sempre stato di destra, è controllabile.
    Per Ferri: non mi permetto di prendere in giro la Lega e non l’ho mai fatto. Nel mio comune avevo in lista (voluto da me) daniele marchetti che è andato in provincia anche con i voti che ha preso in vallata. Lo ritengo un amico e anche questo è facilmente verificabile.

    Ribadisco per l’ultima volta il concetto:
    Mi pare che stiate urlando alla luna, poichè tra tre mesi l’Assemblea del Circondario verrà azzerata e rieletta. L’errore di valutazione, se errore è stato, lo avete fatto voi eleggendo Mariani, il quale coerentemente alla sua tessera di partito ha scelto (io avrei fatto la stessa cosa) di entrare nel gruppo di bandiera.
    Avrete modo di mandare al Circondario chi vorrete, tra poco, ma nel frattempo avrete perso tempo e fatto sbellicare dalle risate la maggioranza.
    Purtroppo molti di voi non sono al corrente di quali, in realtà, siano veramente gli inciuci e gli accordi sottobanco che si fanno prima delle elezioni, in fase di preparazione delle liste, e che ci sono stati anche tra PDL, LEGA e Uniti per cambiare a Dozza. Se la vs candidata vorrà spiegarveli, o anche il beneamato crasti, allora capirete che nulla succede a caso.
    Proprio perchè alcuni di voi dicono di essere digiuni di politica, meglio sarebbe che partecipassero di più alla costruzione dei progetti amministrativi, in modo da poterne chiedere conto con cognizione di causa e non per sentito dire.

    Manuel Caiconti Vallata Libera Casalfiumanese/PDL Circondario imolese

  8. Ricordo che nelle mie parole non ho mai additato il buon Mariani ma solo riportato fatti di cosa un esterno ha potuto capire
    mentre credo la Mingazzini solo adirata più per il comportamento dello stesso.

    Ma ripeto tutto ciò che già da mesi replico su questo blog – DOBBIAMO GIOCARE DI SQUADRA – ed è inutile sparare al tuo alleato o su chi ti tira la volata.

    Perciò smettiamo di nasconderci dietro ad un dito e cerchiamo di usare il nostro tempo in maniera costruttiva e smettere di accusare l’uno o l’altro senza più gelosie o invidie.

    Siamo nella stessa barca, remiamo insieme!!!

Lascia un commento