COMUNICATO del consigliere prov.le LEGA NORD Daniele Marchetti

Bologna, 1 Dicembre 2009

CONSIGLIO COMUNALE DI DOZZA DEL 30 NOVEMBRE 2009: un esempio di anti-democrazia.

Troppo spesso si sente denunciare dai banchi del centro-sinistra in ogni istituzione che nel nostro paese manca la libertà di stampa e di espressione.

Effettivamente durante l’ultimo consiglio comunale di Dozza, al quale ho avuto l’occasione di assistere, ne ho avuto la conferma potendo così anch’io esclamare che: NEL NOSTRO PAESE NON ESISTE LA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE!

Purtroppo però, tale sfregio alla democrazia, viene compiuto proprio da quelle persone che tanto si fanno paladine della libertà.

Definire vergognosa l’ultima assemblea comunale è dir poco, dato che sono accaduti diversi episodi veramente allarmanti.

Innanzitutto è stato vietato ad un giornalista di filmare alcuni momenti della seduta, nel nome della privacy dei Consiglieri, cosa inaccettabile in quanto al momento della candidatura chiunque si espone pubblicamente.

A questo punto mi vien da mettere in dubbio l’apertura dei consigli al pubblico dato che viene vietata la registrazione video da parte di un giornalista.

In secondo luogo, le richieste pervenute dalla minoranza, in questo caso la sfiducia ad un Consigliere circondariale e quindi la richiesta di votare nuovamente un proprio rappresentante, vengono completamente ignorate inserendo all’Ordine del Giorno una “fantasiosa” comunicazione del Presidente.

Bene hanno fatto i Consiglieri di minoranza coinvolti nella vicenda ad abbandonare l’aula, in quanto la seduta si stava svolgendo in un clima veramente indecente.

Noi militanti della Lega Nord del comprensorio imolese, in seguito all’interrogazione in Regione depositata dal Capogruppo del Carroccio, Mauro Manfredini, assieme a quest’ultimo abbiamo voluto presenziare al Consiglio, dando così la dimostrazione che noi saremo presenti ovunque ci sia un’emergenza democratica.

Non passeranno più assemblee del genere, in cui esiste una minoranza snobbata e una maggioranza che in modo prepotente cerca di far ciò che ha fatto sempre in questi lunghi sessant’anni di potere, cioè ciò che gli pare in barba alla democrazia.

                                                                                                                                                        

Daniele Marchetti

Consigliere Provinciale Lega Nord

COMUNICATO del consigliere prov.le LEGA NORD Daniele Marchettiultima modifica: 2009-12-02T16:17:16+00:00da plcrasti
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “COMUNICATO del consigliere prov.le LEGA NORD Daniele Marchetti

  1. Tengo a ribadire quanto scritto da Marchetti proprio perchè ero presente al consiglio comunale di Dozza rimarcando l’ANTIDEMOCRAZIA tenuta dalla maggioranza, perchè quando un segretario – e dico segretario, manco fosse stato il sindaco – ricorda con schiette e testuali parole – NOI SIAMO LA MAGGIORANZA E FACCIAMO QUELLO CHE CI PARE ed appunto tre consiglieri di minoranza sono usciti – ho pensato di essere in un film della amata, per loro, Russia zarista. E visto che al peggio non vi è mai fine ha anche preso per il culo i tre della minoranza che hanno lasciato l’aula, dicendo – ed ora votiamo visto che la minoranza accetta ed ha lasciato il Mariani a votare per loro – appunto quel Mariani sfiduciato dalla minoranza. Ora chiedo ai lettori all’evidenza dei fatti se ancora si sentono in grado di appoggiare queste pseudodittature a cui siamo sottomessi anche noi cittadini di Imola, oltre che Dozza, o più propiamente dove vige una giunta rossa.

  2. ..hai messo il dito nella piaga Daniele. Una piaga che qui nell’imolese tu conosci bene ed hai il merito di contrastare politicamente. Purtroppo ci ritroviamo a volte a dover chiedere il rispetto non solo da parte di una maggioranza rossa che amministra in modo ANTI-DEMOCRATICO queste nostre terre dove risiediamo, ma addirittura ci accorgiamo – come in questo caso – che assieme al sindaco Borghi di Dozza si uniscono alcuni cattolici che dietro la scusa del perbenismo, del politicamente corretto, NON FANNO ALTRO CHE AVALLARE LE POLITICHE VERSO LE QUALI AFFERMANO DI ESSERE ALTERNATIVI. In altre parole CONFONDONO GLI AVVERSARI CON GLI AMICI E VICEVERSA.

    Non si comprende se se ne rendano conto oppure no…intanto Borghi ride, come rideva al consiglio comunale del 30/11/2009 !!

Lascia un commento