avviso di minacce a PIETRO LUIGI CRASTI

avviso_nero.jpg

avviso di minacce a PIETRO LUIGI CRASTIultima modifica: 2009-10-28T22:06:00+00:00da plcrasti
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “avviso di minacce a PIETRO LUIGI CRASTI

  1. Cari Amici,

    dispiace dover limitare la propria azione e di pensiero perché ci sono persone che anziché rispondere agli argomenti preferiscono minacciare, usando indebitamente il ricatto di una denuncia. Purtroppo c’è chi costruisce la propria attività politica e la propria carriera usando anche questi mezzi.

    Sono certo che la verità, presto o tardi, vincerà.
    Allora queste persone ne dovranno rispondere e bisognerà avere il coraggio di marginalizzarle nella vita attiva di una qualsivoglia comunità.

    Molto dipende da voi, uomini e donne che sapranno esprimere una volontà propria e concretizzarla con fermezza verso gli obiettivi giusti.

    a rileggerci presto su questo Blog.

    f.to Pietro Luigi Crasti

  2. Giusto Pietro, mi sorge però una domanda: se ciò che avevi scritto era VERO, perchè l’hai cancellato ? se la mala-gestione è un fatto e non un’opinione perchè hai paura di una denuncia !!!

    CHI TI HA MINACCIATO ? la minaccia è un reato e può essere denunciata, perchè non denunci chi ti ha minacciato ?

    aspetto la tua risposta.

    La Pulce

  3. Beh! Cara Pulce mi sembra palese il perchè il buon Pietro lo abbia tolto; ha moglie e figli.
    Ciò che più turba è – su chi si fanno minacce! – Ma siamo nel 1944 o nel XXI secolo? A cosa è servito 60 anni di democrazia? Un ciao padano

  4. @ LA PULCE: ti ringrazio per la tua richiesta che mi offre l’occasione di un ulteriore spiegazione.

    Ciò che ho scritto è tutto vero, prova ne è che l’interessato stesso ieri sera ha confermato tutto. La differenza che la tal persona giustifica bellamente quanto segnalavo come questione normale!! Secondo la mia opinione, invece – così come dello stesso parere sono diversi soci di UNITI PER CAMBIARE – normale non lo é per niente.

    Ha ragione ZUEF, considerato che voglio fare una politica pulita, lontano da sistemi che non condivido come minacce e denunce, devo proteggere anche la mia famiglia, quindi per tutelarmi mi sono trovato costretto a ritirare l’articolo.

  5. Miei cari amici, un comportamento del genere mi ricorda mooolto da vicino quello di un nostro simpatico politico: di pietro, il questurino, giudice politico di sinistra-destra giustizionalista…ed anche il metodo di santoro e del suo amico carissimo dal ghigno perenne, tutti antiberlusconiani di ferro e pagati dal pubblico denaro…
    Chi decide di fare politica dovrebbe sapere dibattere, difendere i propri argomenti e le proprie scelte in piazza e sui giornali.
    Ma oggi politici ed amministratori sia nel PD che nel DPL, vengono scelti dai potentati dei vari partiti, cooptandoli non tra i più capaci, ma tra i più fedeli ed ubbidienti sudditi…
    Non avendo argomenti, allora avanti con le minacce di processi e di denunce.

    C’è per fortuna un grande cambiamento in previsione, una Lega che ha cambiato da tempo i meccanismi della vecchia politica…e gli Italiani se ne sono accorti, è questo che infastidisce coloro che si erano fatta, o coloro a cui era stata donata una rendita di posizione… a prescindere dagli elettori e dalle loro preferenze.

    Comunque tutta a mia solidarietà ed amicizia va a Pietro ed alla sua simpatica famigliola.

Lascia un commento