CATERINA, la figlia del giornalista Antonio Socci

CROCEFISSO_ulivo.jpg

La giovanissima figlia del grande giornalista cattolico ANTONIO SOCCI (consiglio di visitare il suo sito www.antoniosocci.it ) dal 13 settembre scorso è stata colpita da un improvviso quanto inspegabile arresto cardiaco..da poco sembra essersi risvegliata..

E’ partita una grande preghiera da tempo a suo favore, da parte di tanti amici.

Ascoltate – qui sotto – il canto di CATERINA SOCCI, una registrazione di qualche tempo fà. su un testo del secolo XIII del “Laudario di Cortona

http://pietroluigicrasti.myblog.it/media/02/02/619020782.mp3

CATERINA, la figlia del giornalista Antonio Socciultima modifica: 2009-10-06T18:49:00+00:00da plcrasti
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “CATERINA, la figlia del giornalista Antonio Socci

  1. c’è una giovane mamma,poco più che trentenne,che quindici giorni dopo aver dato alla luce il suo secondo bambino,ai primi di settembre di quest’anno,ha avuto come Caterina un arresto cardiaco,e da allora non si è più ripresa.Io le ho accomunate,Caterina e questa mamma,nelle mie preghiere,che non riesco mai a finire senza che mi scorrano sulle guance le lacrime.Vorrei unire il mio dolore al dolore di tutti coloro che soffrono per queste situazioni,e presentarlo alla nostra Mamma Celeste che interceda verso Suo Figlio e Nostro Signore confidando nella Sua Misericordia.

  2. Quella di Caterina é una voce angelica che invita a sperare in un Dio a cui nulla é impossibile.
    Sto pregando insistentemente con la mia Comunità, la nostra Fondatrice, Beata M. Caterina Troiani,perché ci ottenga dal Signore la completa e immediata guarigione della carissima Caterina.(porta il suo nome!…)

  3. La situazione di Caterina mi fa pensare al mio carissimo nipote di 25 anni che, nel maggio scorso,fu trovato morto mentre dormiva, per un arresto cardiaco improvviso e inspiegabile. Frank Thomas ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore di tutti noi e solo la fede in un Dio che può tutto, ci consola.
    I genitori ce la mettono tutta per sopravvivere,ma é da impazzire…
    Per Caterina auguro che si riprenda e torni ad essere la gioia dei suoi cari genitori, di cui stimo molto soprattutto Antonio. La sua fede coerente, il suo innamoramento per Gesù Cristo che trasmette a tutti attraverso i suoi libri e Radio Maria,mi dà di lui l’immagine di una persona sensibilissima, profondamente umana e amabile.
    Antonio,sto leggendo quasi tutti i tuoi libri e ne faccio propaganda, perchè meritano : sei uno scrittore impareggiabile!!!Il Signore ti deve consolare ridandoti completamente guarita la tua Caterina, che ,da tempo, é diventata anche nostra. Ce la faremo!
    Forse verrà al Careggi, sr Eugenia Becucci, che in questi giorni si trova a Firenze dai genitori, l’ho incaricata a fare di tutto per venirvi a trovare: il suo abbraccio è anche il mio.
    Con affetto grande e stima.
    Suor Flavia Marchica

  4. Grazie Suor Flavia dei Suoi commenti (sono arrivati tutti e tre i suoi messaggi come vede…talvolta la pubblicazione mediante il sistema informativo su cui poggia il presente Blog non è in tempo reale ma passano diversi minuti).

    Condivido molto di ciò che scrive sia sul dramma umano che ha colpito Chiara, figlia del giornalista Antonio Socci, sia dell’eccezzionale testimonianza di fede da parte di un Uomo come lui, che meriterebbe essere più presente in TV (ricordate il suo programma Excalibur di qualche anno fà?) sicuramente porterebbe più bene ai tanti come noi che guardano il moderno mezzo mas-mediatico mediante non solo una testimonianza preziosa ma addirittura attraverso insegnamenti che traspaiono forti dai contenuti dei suoi libri, di cui Lei, Sr.Flavia fà benissimo a pubblicizzare.

    Lieto ancora del Suo intervento, a presto,
    pietro

  5. con i miei alunni da tempo ci domandiamo come stia ora Caterina. Sono piccoli 8 quinta elementare) e hanno partecipato con speranza, fede, preghiera i primi piccoli miglioramenti di Caterina. Speriamo che tutto proceda sempre meglio ma vorrei qualche notizia in più. Quando abbiamo canto mi chiedono sempre di ascoltare e cantare Ojos de cielo e la madonna del Pilar. Io li accontento perchè sono convinta che faccia loro un gran bene. Lia

  6. Caterina Socci è stazionaria, il padre, con cui sono in contatto diretto da tempo, non si esprime più di tanto a proposito ma confida sempre nelle preghiere dei tantissimi amici. Fortunatamente sembra siano autonomi sia la respirazione che il battito cardiaco, si tratta “solo” di aspettare. Un abbraccio
    Andrea Bartoli

  7. @ANDREA BARTOLI: grazie per la tue informazioni.
    Auguriamo di cuore che Caterina possa riprendere la sua normale vita.
    Ci piacerebbe avere uno scritto di ANTONIO SOCCI sul Blog, su qualsiasi tema vorrà trattare, qui non solo è ben accetto ma ne saremo addirittura onorati.

    Grazie ancora,
    un abbraccio,
    PIETRO

  8. Carissima Caterina, ho cliccato sul Tuo sito e vorrei poterti inviare un mio cd a mezzo posta; si tratta di una mia inedita “Ave Maria” dedicata alla Madonna della Medaglia Miracolosa”
    Mi puoi inviare il tuo indirizzo?
    Giorgio Guerin
    Via Cola di Rienzo, 53
    20100 Milano
    Cell. 338 7629733

  9. Sono in preghiera per Caterina da quando ho scoperto cio’ che e’ successo, ho appena finito di leggere il libro sulla “disavventura” di Caterina. Spero e sono fermemente convinto della sua guarigione totale forse guarira’ prima Lei di me. Si iio perche’ sono affetto da sclerosi multipla dal 92 ma passi da gigante da allora sono stati fattii e continuano a farne su tuttii frintio. Lodice uno pche conosce questa malattia daii 3 anni perche’ mio padre nel 67 contrasse questa patologia e il caso ha voluto che pur non essendo ereditaria la contraessi pureio.Pero ‘ quello che di piu’ bello vorrei trasmettere e’ ìdi aver conosciuotoo ns.. Madre Maria a Medjiugorje nel 2006 e dopo di allorA ci sono toprnato patre3 voltue dala Calabria in Bosnioa in iunn ambiente Marianop dove anche l’aria che respiri tii sembra Sacra.Da allora recito ilRosario tutti i giorni da solo e spesso in compagnia di mia moglie e mia figlipa.Preghiamo per Caterina e sono sicuoro che uon giiornoo vi conoscero’ personalmente per festeggiare la Sua guarigione Ciao Antonio ciao Cate.

  10. Grazie Vincenzo per aver scritto su questo mio modesto blog.
    La tua voglia di scriverci sopra è per me fonte di grande privilegio, che…non sò se meritare.. perché persone come te, che vivono una così seria malattia, hanno tutto il mio massimo rispetto.

    Pregherò per te Vincenzo…son certo che sei sulla strada giusta e questo vale più di ogni traguardo da raggiungere.

    Permettimi un abbraccio, PIETRO

Lascia un commento